fbpx

Come scegliere la migliore bacheca per le proprie esigenze. Le bacheche non sono tutte uguali. Ecco 5 consigli per non sbagliare acquisto.

In questo articolo parleremo di:


bacheca per esterni apertura a ribalta

Hai bisogno di un supporto per le tue comunicazioni: devi esporre avvisi, i tuoi orari di apertura, le comunicazioni dalla direzione, condividere informazioni oppure esporre il tuo menu. Hai iniziato la tua ricerca in rete e hai trovato centinaia di proposte ai prezzi più disparati. Bacheche di alta qualità, bacheche economiche, ma se ti trovi qui probabilmente vuoi capire meglio cosa ti serve davvero. Per scegliere correttamente la tua bacheca devi farti almeno queste cinque domande:

  1. Ti serve una bacheca o una lavagna?

    Una bacheca in alluminio è la soluzione più immediata per condividere avvisi e comunicazioni con la propria utenza o con i collaboratori. La caratteristica principale delle bacheche è che, a differenza delle lavagne, le prime hanno sempre un’anta di chiusura. A libro o a ribalta, in vetro o in plexiglass (a seconda dei modelli), sia nella versione da esterno che da interno.

    Le lavagne, o i pannelli in sughero (spesso chiamate anche bacheche in legno) non hanno nessuna protezione. Una lavagna è formata da un profilo in alluminio e un pannello magnetico (le lavagne bianche) solitamente scrivibile o da un pannello per affissioni con puntine (in sughero o in panno blu). Se hai bisogno di esporre informazioni ma non ti serve che siano protette da un’anta con serratura, puoi optare per le lavagne.
    Se devi proteggere i tuoi avvisi, invece, meglio una bacheca da interno. Per proteggere le tue comunicazioni avvisi anche dalle intemperie non hai scelta: deve affidarti ad una bacheca progettata per resistere all’esterno.

  2. Ti basta una bacheca economica o hai bisogno di una bacheca certificata?

    Hai bisogno di una bacheca per esterni e i prezzi che hai trovato online oscillano dai 100 ai 400 euro. Non è sempre necessario spendere di più per essere sicuri di aver fatto la scelta giusta. Se, ad esempio, il muro a cui dovrai fissare la tua bacheca è sotto un portico o comunque non è esposto direttamente alla pioggia, puoi optare per una bacheca da esterno economica.
    Se devi posizionare una bacheca all’esterno, ma non è riparata da una tettoia o un porticato è più indicato acquistare una bacheca per esterni certificata IP56 (resistenza alle intemperie)B1 (resistenza al fuoco) e ESG (vetro temperato di sicurezza). In questo modo i tuoi avvisi saranno al riparo anche dall’effetto condensa che altrimenti renderebbe illegibili le informazioni esposte.

  3. Le informazioni che esponi, devono essere leggibili anche di sera?

    Se anche tu come il proprietario di una farmacia, di un ristorante o di una biblioteca ritieni fondamentale che le informazioni siano leggibili notte e giorno, devi assicurarti che la tua bacheca sia retroilluminata. In alcuni casi, se la bacheca è vicina a un corpo illuminante esterno che la rende visibile anche di sera può non essere necessario, tuttavia, dopo il tramonto, una bacheca luminosa agevola molto la lettura delle informazioni e mette in risalto il tuo locale.

  4. Stai esponendo avvisi generici o cerchi una bacheca per il tuo ristorante?

    In entrambi i casi potresti aver bisogno di una bacheca con pannellino personalizzabile con il tuo logo o con la scritta “informazioni”. Un’intestazione per i tuoi messaggi che rafforza il tuo brand o semplicemente attiri l’attenzione dei tuoi utenti. Un dettaglio che in alcuni casi è fondamentale, soprattutto se la tua bacheca non è immediatamente vicina all’insegna o all’entrata del tuo locale. Se poi cambi idea o hai bisogno di più spazio, puoi sempre rimuovere il pannellino.
    Se questa è la bacheca che fa per te, non ti resta che scegliere il formato a seconda delle informazioni che dovrai condividere. Lo spazio utile va da 1 a 4 fogli A4 e anche in questo caso, valuta sempre la possibilità di averla con una illuminazione a led.

  5. Hai un muro su cui fissare la bacheca o ti serve una bacheca autoportante?

    Ora che sai quale tipologia di bacheca si adatta meglio alle tue esigenze, non resta che capire dove posizionarla: a muro o a terra? Se non hai una parete su cui fissare la bacheca hai bisogno dei pali. Ci sono diversi tipi di bacheche autoportanti: bacheche con pali o bacheche a leggio. Le prime sono più adatte all’arredo urbano, per comunicazioni istituzionali o pubblicitarie. Di queste, solitamente si sceglie una finitura antracite per i centri storici; le seconde invece sono più utilizzate come bacheche porta menu per ristoranti, bistrot e bar. Esistono bacheche porta menu formato A4 (a leggio) o bacheche più grandi, ottime per menu tradotti in più lingue, che possono ospitare fino a 4 fogli A4. Anche in questo caso puoi scegliere tra una finitura moderna (silver) o una finitura nera più adatta a centri storici e contesti formali. Come già detto al punto 3, valuta sempre il discorso dell’illuminazione, una bacheca autoportante luminosa. Un espositore luminoso è sempre un ottimo biglietto da visita per la tua attività e attira l’attenzione degli utenti. Un buon modo per farsi notare e al tempo stesso facilitare la lettura delle informazioni alla propria utenza.


Ora hai tutte le informazioni per decidere, puoi scegliere tra i nostri modelli nella sezione “bacheche e lavagne” oppure scriverci per richiedere subito un preventivo.

Ti rispondiamo sempre in giornata.

Consegne con corriere espresso in 24/48h in tutta Italia e un servizio clienti sempre raggiungibile dal lunedì al venerdì dalle 08.30 alle 18.00.

Chiamaci: 0444 401624